Amniocentesi

L'amniocentesi è un esame invasivo di II livello, che è possibile eseguire dalla 16^ settimana in poi e consiste nel prelievo delle cellule del liquido che circonda il bambino (liquido amniotico) tramite un ago molto sottile, sotto guida ecografica, per via transaddominale.

Le cellule del liquido amniotico originano dal bambino, e così i cromosomi presenti in queste cellule sono gli stessi di quelle del bambino.

La quantità di liquido amniotico rimossa si ricostituisce in poche ore.

La procedura dura pochi minuti.

I risultati si ottengono con tecniche rapide nell'arco di tre giorni (QF - PCR) e la mappa definitiva nell'arco di venti giorni.

Il rischio d'aborto stimato in precedenza intorno all'1% secondo recenti review della letteratura si attesta intorno ad 1/1000 procedure eseguite.

Mediante l’amniocentesi è ormai possibile anche lo studio di numerose patologie genetiche.

CONTATTI

Hai un dubbio? Chiedi, siamo qui per questo!